helloimpresa.com

Feedback
SEI IN Home
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
Claude Sarrailh è il nuovo Amministratore Delegato di METRO Italia Cash and Carry

Claude Sarrailh è il nuovo Amministratore Delegato di METRO Italia Cash and Carry

Claude Sarrailh è il nuovo Amministratore Delegato di METRO Italia Cash and Carry. Succede a Philippe Palazzi, che - dopo tre anni e mezzo trascorsi al vertice della filiale italiana - prosegue nuove sfide internazionali all’interno del Gruppo METRO.Claude Sarrailh, 43 anni, vanta un’ esperienza pluriennale in METRO a livello internazionale e una carriera in ascesa, che ha preso il via nel 2006 in MAKRO Polonia, come Head of Procurement Non Food/Home. Nel 2008 Sarrailh ha assunto il ruolo di Direttore Customer Management in Romania. Nel 2011 si trasferisce in Russia dove verrà nominato Direttore Acquisti Food & Non Food, con l’ulteriore responsabilità della funzione Marketing.Le esperienze maturate in contesti dinamici ed internazionali - con l'obiettivo di potenziare il focus sul canale B2B e sviluppando in particolare i segmenti Horeca e Trader – guideranno il nuovo Amministratore Delegato nella nuova sfida, operando in continuità al rinnovamento strategico e culturale intrapreso con forza dal suo predecessore. In occasione della sua nomina ha dichiarato:“Sono onorato di assumere la guida dell’Italia - ha dichiarato Sarrailh - uno degli 8 Paesi Focus del Gruppo, che in questi anni ha implementato una chiara strategia per rafforzare ulteriormente la propria prossimità alla clientela professionale Horeca investendo e adattando il proprio modello di Business alle realtà socio-economiche locali per meglio risponderne alle esigenze, soprattutto in ottica di sostenibilità futura. Continueremo sulla strada tracciata e faremo ancora di più”.Philippe Palazzi, 43 anni, prosegue la sua brillante carriera entrando a far parte dell’Extended Management Board di METRO Cash & Carry, con sede a Düsseldorf, in qualità di Chief Customer & Marketing Officer. In occasione dell’annuncio ha dichiarato :“Data la sua forte vocazione enogastronomica, l’Italia è sempre stata e resta un paese chiave per METRO. Dati i tempi la sfida non è certamente facile, ma in questi anni, insieme al team italiano, abbiamo scelto coraggiosamente di giocarla interamente sul piano dell’innovazione. Innovazione del business, innovazione nella relazione con i clienti, innovazione nella cultura manageriale. E sono certo che questo percorso continuerà”.METRO Italia Cash and Carry, parte di METRO Group, uno dei maggiori gruppi distributivi internazionali, è oggi presente sul territorio nazionale con 49 punti vendita all’ingrosso in 16 regioni, e uno staff di oltre 4500 dipendenti. Vanta oltre 1.200.000 clienti professionali attivi e più di 30.000 prodotti in assortimento, suddivisi in oltre 10.000 referenze per il settore alimentare (food) e oltre 20.000 referenze nel settore non alimentare (non food). Per maggiori informazioni si prega di consultare il sito www.metro.itMETRO Cash & Carry è presente in 29 paesi con oltre 750 punti vendita self-service all'ingrosso. Con più di 120.000 dipendenti in tutto il mondo, l'Azienda ha raggiunto un fatturato di circa € 31 miliardi nell’esercizio 2012/2013 (dato previsionale).METRO Cash & Carry è una divisione di METRO Group, una delle aziende di vendita al dettaglio più grande e più internazionale. Nell’esercizio 2012/2013 il Gruppo ha raggiunto un fatturato di circa € 66 miliardi (dato previsionale). Grazie a un organico di oltre 265.000 dipendenti, l’Azienda è presente con circa 2.200 punti vendita in 32 paesi. Aggiungi commento
Imprese: +36mila tra aprile e giugno, 1 su 3 al Sud

Imprese: +36mila tra aprile e giugno, 1 su 3 al Sud

Note positive e qualche campanello di allarme dall’anagrafe delle imprese nel secondo trimestre del 2014. Tra aprile e giugno i registri delle Camere di Commercio hanno rice...
Riduzione contributi agricoli per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro

Riduzione contributi agricoli per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro

L’INPS e l’INAIL con circolare congiunta dell’1 luglio 2014 (INPS, circolare n. 83/2014 e INAIL, circolare n. 32/2014) si sono occupati della questione inerente la riduzione dei contributi agricoli per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali.Per il 2014 la misura della riduzione percentuale dell’importo dei contributi agricoli é pari al 14,17% e si applica in uguale misura a tutte le tipologie di premi e contributi oggetto di riduzione. La riduzione si cumula alle altre riduzioni e/o agevolazioni già previste dalla normativa vigente ad altro titolo per lo specifico settore agricolo e si applica al contributo assicurativo dovuto al netto di tutti gli altri “sconti” ed agevolazioni.I criteri previsti per l’individuazione dei destinatari della riduzione, sono fissati sulla base dei seguenti parametri: inizio delle lavorazioni; lavorazioni iniziate da oltre un biennio; lavorazioni iniziate da non oltre un biennio; gestione assicurativa.La legge di stabilità 2014 ha fissato il principio dell’andamento infortunistico aziendale quale criterio guida per l’individuazione dei beneficiari della riduzione, in linea con le politiche assicurative in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali dell’Inail e con le vigenti modalità di determinazione dei premi assicurativi ordinari, soggetti appunto all’oscillazione dei tassi per andamento infortunistico dopo i primi due anni di attività. Aggiungi commento
Il CdA Hera approva i risultati del primo trimestre 2014

Il CdA Hera approva i risultati del primo trimestre 2014

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Hera ha approvato all’unanimità i risultati economici consolidati dei primi tre mesi dell’anno.I ricavi diminuiscono di 166,5 milioni, passando da 1.393,1 milioni del primo trimestre 2013 ai 1.226,6 milioni del primo trimestre 2014 (-12,0%). Il calo è stato dovuto soprattutto ai minori volumi nella vendita di gas per i sopracitati motivi climatici e alla diminuzione del prezzo della materia prima nella vendita di energia elettrica. Tali eventi sono però stati parzialmente compensati dai maggiori ricavi per l’aumento dei rifiuti smaltiti e dai maggiori ricavi delle attività regolate (igiene urbana, ciclo idrico integrato e distribuzione gas ed energia elettrica).Il margine operativo lordo (MOL) consolidato cresce a 275,6 milioni (+1,7% rispetto ai 271,1 milioni del 31/03/2013), anche in ragione della diminuzione dei costi di materie prime e materiali, più che proporzionale rispetto ai minori ricavi per il calo dei volumi sopra citato. Sul risultato impatta positivamente l’estrazione di sinergie dall’aggregazione con AcegasAps, in linea con quanto previsto a piano industriale. L’utile operativo si attesta a 172,9 milioni (+0,2%).L’utile prima delle imposte (che nel confronto con il primo trimestre 2013 va rettificato dei ricavi non operativi per 42,7 milioni, derivanti dal positivo differenziale tra valore netto delle attività consolidate di Acegas Aps e il valore di mercato delle stesse-IFRS3) si attesta a 140,5 milioni (-2,4%).In ragione di un tax rate del 36,5%, in sensibile miglioramento rispetto all’esercizio precedente (39,8%), per il minore impatto della Robin Hood Tax, l’utile netto adjusted cresce a 89,1 milioni (+2,8%, rispetto agli 86,7 milioni 31/03/2013), di cui 83,2 milioni di pertinenza della Capogruppo.Nei primi tre mesi del 2014 gli investimenti lordi del Gruppo ammontano a 56,2 milioni, in linea con quanto previsto dal piano industriale. Di questi, 21,2 milioni sono destinati al ciclo idrico integrato. La posizione finanziaria netta si attesta a 2.540,3 milioni, in calo rispetto ai 2.566,7 milioni del 31/12/2013, grazie alla positiva generazione di cassa del trimestre. Aggiungi commento
La Lettonia svela il design del suo padiglione per Expo Milano 2015

La Lettonia svela il design del suo padiglione per Expo Milano 2015

Inserendosi nel tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, il padiglione della Lettonia presenterà il paese baltico non solo come una terra particolarmente ricca di risorse naturali (oltre il 50% del territorio lettone è costituito da boschi), ma anche come una nazione che possiede industrie avanzate con un know-how d’eccellenza per lo sviluppo imprenditoriale sostenibile.La presidenza della Lettonia nel Consiglio dell’Unione Europea nel primo semestre del 2015 garantirà una particolare attenzione sia politica sia diplomatica a Expo Milano 2015. Il padiglione lettone svelerà ai propri visitatori un microcosmo degli ecosistemi presenti nel paese baltico, attraverso un viaggio nei cinque sensi: affascinanti soluzioni architettoniche per la vista; la musica della natura per l’udito; un ristorante slow food per il gusto; il profumo del pane appena sfornato e le fragranze del legno dei boschi lettoni per l’olfatto; infine i materiali naturali del padiglione per il tatto.La quercia rappresenta l’emblema della ricerca della Lettonia di una coesistenza armoniosa e rispettosa fra uomo e natura, quale unico mezzo per sostenere nel futuro l’integrità ambientale, attraverso la salvaguardia di una vasta gamma di ecosistemi.Secoli di conquiste architettoniche dell’uomo, tecnologie digitali del nostro tempo, il battito del cuore dei visitatori, si fondono all’interno della quercia lettone per dare nuova linfa all’ecosistema. La storia dei lettoni, fin dai primi secoli dello scorso millennio, si è sempre svolta in grande armonia con Madre Natura. Il rispetto per l’ambiente, l’attenzione ai cicli della vita, la simbiosi con la natura, si sono trasmessi di generazione in generazione nel popolo lettone.Non sorprende quindi il fatto che oggi la Lettonia sia un modello per le nazioni che soffrono squilibri ambientali dovuti alla produzione industriale.* La quercia del padiglione lettone sarà realizzata con una costruzione in legno particolarmente robusta ma rispettosa dell’ambiente, ed è stata ideata dal pluripremiato studio di architetti lettoni “MADE arhitekti”.Sarà utilizzato legname locale, in una realizzazione che mette insieme semplicità, tecnologia e rinnovabilità, secondo soluzioni che ispireranno il futuro delle costruzioni sostenibili. Il padiglione lettone colpirà per la sua spaziosità e l’originalità della struttura: sulle radici dell’albero al piano terra verrà situato un open space per i visitatori, mentre al piano superiore le fronde e il fogliame forniranno l’ombra naturale per il piano inferiore e ospiteranno l’area business. Aggiungi commento

AZIENDE & UOMINI

MARKET & FORECAST

1 DOW 17,804.80
+26.65 (0.15%)    
2 S&P 2,070.65
+9.42 (0.46%)    
3 NASDAQ 4,765.38
+16.98 (0.36%)    
4 CSCO 27.77
+0.12 (0.43%)    
5 GOOG 516.35
+5.25 (1.03%)    
6 NOK 7.91
-0.13 (-1.62%)    

IMPRENDITORIA

News image

Imprese all'estero

Eni si aggiudica 3 nuove licenze esplorative in Egitto

Eni si è aggiudicata 3 nuove licenze esplorative in Egitto nell’ambito dei Bid Round competitivi internazionali EGPC ed EGAS 2013. Le nuove licenze saranno formalmente assegnate in tempi brevi in seguito alla ratifica e finalizzazi...

News image

Imprese Femminili

Poste Italiane: sono 73mila le donne che lavorano nel Gruppo

L'azienda è “rosa” per oltre la metà: le donne che lavorano in Poste Italiane sono circa 73mila, pari al 53% del personale. Poste Italiane è stata pioniere dell’occupazione femminile e della valorizzazione del ruolo d...

News image

Consorzi e Cooperative

I Giovani Imprenditori Cooperativi di Confcooperative hanno il loro logo

I Giovani Imprenditori Cooperativi di Confcooperative hanno il loro logo caratterizzato da un grande OOP! che richiama la parola COOPERATIVA e racconta l’idea del salto, del movimento in avanti, dello sguardo verso il ...

AFFARI & TRADE

News image

Franchising

Inaugurato a Berlino il primo Original Unverpack, vendita al dettaglio senza imballaggi

Inaugurato a Berlino il primo Original Unverpack, vendita al dettaglio senza imballaggi. E' questa la caratteristica principale di questi market total green, non si fa la spesa coi classici sacchetti e la merc...

News image

Expo e Saloni

La Lettonia svela il design del suo padiglione per Expo Milano 2015

Inserendosi nel tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, il padiglione della Lettonia presenterà il paese baltico non solo come una terra particolarmente ricca di risorse ...

News image

Partnership e Alleanze

Tonucci & Partners e Spadafora De Rosa annunciano la fusione

Cambiamenti importanti in vista nel settore italiano degli studi legali internazionali: Tonucci & Partners e Spadafora De Rosa annunciano la loro integrazione. È soddisfatto Mario Tonucci che dichiara: “Nonostante lo scenario...

ALTRI CANALI

Finanza e Mercati

News image

Il CdA Hera approva i risultati del primo trimestre 2014

Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Hera ha approvato all’unanimità i risultati economici consolidati dei primi tre mesi dell’anno. I ricavi diminuiscono di 166,5 milioni, passando da 1.393,1 milioni del primo trimestre ...

Reti d'Impresa

News image

Reti di impresa per l'efficienza energetica e utilizzo fonti rinnovabili

ASSEFI, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pisa, nel quadro delle iniziative di sostegno per le PMI e nell’ambito del progetto finanziato del Fondo Perequativo Accordo di Programma MISE/Unioncamere 2012, int...

Editoria e Autori

News image

Virginio Giovagnoli poeta e autore di favole per bambini. Un autore di testi di canzoni e di romanzi

Virginio Giovagnoli è un poeta e autore di numerosi testi di canzoni di vario genere nonchè di favole per bambini. Uomo molto creativo e attivo, ha cominciato a scrivere testi di canzoni e poesie ne...

MADE IN ITALY

News image

Moda e Motori

Lombardia: la moda è un settore femminile tra gli under 35

È un settore prevalentemente femminile tra i giovani, sei titolari su dieci. Più di duemila gli under 35 lombardi, tra donne e uomini, che hanno creato un’impresa nel settore della moda. Di questi quasi la metà hanno un negozio di a...

News image

Artigianato e Design

Cinque milioni di euro alle Pmi per la valorizzazione di disegni e modelli industriali

Cinque milioni di euro in agevolazioni per la valorizzazione di disegni e modelli industriali: a tanto ammontano le risorse a disposizione di micro, piccole e medie imprese previste dal bando denominato “...

News image

Turismo & Alberghiero

Unioncamere: l’estate dei cicloni manda a picco il fatturato turistico

Cicloni e anticicloni sono stati i veri protagonisti di un’estate in cui l’ombrello è stato più utilizzato dell’ombrellone. Il risultato è che la situazione del settore turistico italiano, già in bilico tra c...



Vistatori/Mese

2890082

Pagine/Mese

3650024

Pageviews/User

1,8

Traffico/Mese

39,13GB

Time on Site

2:43

Search % Google

7,7%

Alexa Rank

31580

% Bounce

65%