helloimpresa.com

Feedback
SEI IN Home
  • 0
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
In Campania le imprese del settore calzaturiero si mettono in rete

In Campania le imprese del settore calzaturiero si mettono in rete

In Campania le imprese del settore calzaturiero si mettono in rete. Nasce Napoli Shoes e raggruppa per ora nove aziende del comparto, ma le adesioni restano aperte.Il volume d’affari complessivo è di 90 milioni annui, con previsione di incremento, grazie alla rete, di ben 40 milioni nei prossimi dodici mesi. Tra gli obiettivi prioritari, il rafforzamento della presenza su mercati esteri di punta, come Cina, Giappone, Russia e Stati Uniti.In aderenza al proprio scopo, la rete si compone di nove imprese che da anni operano nel settore della produzione di scarpe per donna ed uomo con tradizioni differenti ed opportunamente integrate per favorire lo sviluppo e la crescita sui mercati internazionali. Una realtà nata dal sogno di ognuno, a cui ognuno apporta il suo insostituibile contributo con la propria competenza e specificità.E' un progetto di aggregazione imprenditoriale per vincere la sfida del nuovo mercato globale. Per completare la gamma dei propri prodotti, Napoli Shoes dispone di alleanze strategiche con partners qualificati nel settore degli accessori per un'offerta completa di Italian Style e con cui ha costruito nel tempo uno stretto rapporto di stima e fiducia.  Aggiungi commento
Il metano piace agli automobilisti italiani: boom di immatricolazioni nel 2013

Il metano piace agli automobilisti italiani: boom di immatricolazioni nel 2013

Economico ed ecologico, il metano piace agli automobilisti italiani, tanto che lo scorso anno le immatricolazioni hanno messo a segno un +26% sul 2012 e negli ultimi 4 anni si è assistito a una crescita esponenziale fino a superare la soglia degli 846mila veicoli circolanti a fine 2013. Ma al forte impulso delle auto a metano nel nostro Paese (+8,3% i consumi di metano rispetto al 2012) non corrisponde altrettanta consapevolezza su questa tipologia di carburante da parte dell’opinione pubblica. A rivelarlo l’indagine presentata oggi a Oil&nonoil-S&TC 2014, la rassegna di Veronafiere dedicata al settore della distribuzione carburanti e del non oil, nell’ambito della 3° Giornata del Metano per i Trasporti.Secondo la ricerca “La percezione del metano nei trasporti – Awareness e opinioni degli automobilisti italiani” di Doxa Marketing Advice e commissionata da Veronafiere - che ha coinvolto un campione di 726 cittadini tra i 18 e i 64 anni - a condizionare la diffusione delle auto a metano è in primis la limitata familiarità con questo carburante. Anche se l’80% degli intervistati è consapevole che il metano può essere utilizzato per alimentare le auto, solo il 48% di questi infatti lo distingue da altre tipologie di carburanti e in alcuni casi (22%) lo indentifica con il gpl. La consapevolezza è maggiore tra i giovani (25-34 anni), ne sanno meno invece i cittadini di età compresa tra i 35 e i 54 anni che, a sorpresa, sono più impreparati degli over 55. Hanno le idee più chiare i commercianti, gli artigiani e gli studenti, mentre sono in fondo alla classifica i pensionati e le casalinghe.Sembra più netta la conoscenza dei vantaggi del metano: per il 46% degli intervistati è il risparmio l’aspetto che meglio lo caratterizza, seguito dal basso impatto ambientale (32%). A indicarne l’economicità sono soprattutto operai, casalinghe e studenti residenti nel Sud Italia (25-34 anni, soprattutto donne) con un’istruzione e un reddito medio-bassi. Vince l’ecologia tra i professionisti residenti nel Nord-Ovest (55-64 anni) con un’elevata scolarità.Sul fronte degli svantaggi invece gli automobilisti riconoscono nel rifornimento (36%) e nei costi (23%) i punti di debolezza del sistema. Malgrado il trend in crescita del numero degli impianti sul territorio italiano (1.008 a aprile 2014, contro i 952 dello stesso mese del 2012, dati Assogasmetano), per il 32% degli intervistati le stazioni di rifornimento sono ancora poche e difficili da trovare e per il 26% l’approvvigionamento è complicato e esclude il self service. Il 16% del campione sostiene inoltre di preferire un altro tipo di alimentazione perché il prezzo delle auto a metano è più alto delle altre, per il 14% l’offerta del nuovo è limitata e per il 7% l’usato vale meno. Se a indicare gli svantaggi del rifornimento sono in prevalenza i meridionali over 45, proprietari di auto a diesel e imprenditori, a far emergere la criticità dei costi sono invece gli impiegati e gli operai residenti nel Nord-Ovest d’Italia (35-44 anni), con figli sotto i 14 anni. 1 commento
Samsung Z: è ufficiale il primo smartphone con sistema operativo Tizen

Samsung Z: è ufficiale il primo smartphone con sistema operativo Tizen

Durante la conferenza degli sviluppatori Tizen tenutasi a San Francisco, Samsung ha annunciato ufficialmente il suo primo dispositivo top di gamma avente come sistema operativo proprio Tizen. Il nuovo smartphone marchiato Samsung sarà in vendita in Russia nel terzo trimestre di quest'anno prima di raggiungere altri mercati.Samsung Z è un 4,8 pollici, schermo HD Super AMOLED con una risoluzione di 1280 per 720 pixel, dimensioni di 138,2 per 69,8 per 8,5 millimetri e pesa 136 grammi. La sua memoria interna è di 16 GB, espandibile tramite schede microSD fino a 64 GB e dispone di una memoria RAM di 2 GB. La fotocamera posteriore è da 8 MP e 2.1 MP anteriore. Samsung Z ha anche un processore quad-core a 2.3 GHz, 2.600 mAh e dispone di WiFi, Bluetooth 4.0 e la connessione LTE.Ancor più interessante del comparato hardware è quello software, basato su Tizen, il sistema operativo Open Source che rappresenta una ventata di novità in un mercato smartphone basato sui soliti noti. Una piattaforma software che integra un browser di qualità, apposite ottimizzazioni dedicate alla memoria di sistema, tempi di avvio rapidi, capacità di gestire le applicazioni in multitasking e la possibilità di personalizzare il layout dell'interfaccia ricorrendo a temi personalizzati. 1 commento
Il Nuovo Fiat Ducato si aggiudica il

Il Nuovo Fiat Ducato si aggiudica il "Van of the Year 2014" in Danimarca

In Danimarca il Nuovo Fiat Ducato si è aggiudicato il prestigioso titolo di "Van of the Year 2014" con 56 punti conquistando la giuria per i motori potenti ed efficienti, per l'elevata tecnologia e per i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida. Il tutto a fronte di un prezzo molto competitivo nel segmento di commercializzazione.Senza contare che durata, robustezza e conseguente aumento del valore residuo, uniti ad efficienza e bassi costi di gestione e alla riduzione del prezzo dei ricambi, consentono al Nuovo Ducato di vantare costi di manutenzione e riparazione tra i minori della categoria, contributo fondamentale al miglioramento del 'Total Cost of Ownership', ovvero il costo totale di esercizio tra l'acquisto e la vendita del veicolo.Composta da 9 giornalisti, la giuria ha così argomentato la vittoria: "Fiat Ducato è stato eletto 'Van of The Year 2014' grazie alla giusta combinazione di prezzi convenienti, propulsori efficienti, possibilità di aggiungere sistemi di sicurezza avanzati, buona ergonomia, gamma completa di versioni e alta qualità percepita".Il premio danese, consegnato la scorsa settimana sull'isola di Fionia, conferma le grandi potenzialità del Nuovo Ducato, l'ultima evoluzione di un best seller che da 33 anni, con le sue 5 generazioni, si conferma il miglior compagno di viaggio e lavoro per oltre 2,6 milioni di clienti che lo hanno scelto sin dal 1981. Oggi, per continuare a giocare un ruolo da protagonista, il nuovo veicolo introduce numerose novità per rispondere alle nuove esigenze dei clienti offrendo più tecnologia, più efficienza e più valore.In dettaglio, la giuria danese del "Van of the Year 2014" ha particolarmente apprezzato la rinnovata gamma di propulsori Multijet (Euro 5+) del Nuovo Ducato che conferma l'esclusiva strategia "an engine for each mission" di Fiat Professional. Ecco allora il 2.0 MultiJet 115 CV e 280 Nm di coppia massima (cambio a 5 marce), il "downsizing perfetto", economico e con ottime prestazioni soprattutto nell'ambito urbano. Al centro della gamma Ducato troviamo 2.3 MultiJet 130 CV, 320 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce), la risposta ideale per un utilizzo misto - agile nel traffico, brillante nelle lunghe percorrenze - anche grazie alla disponibilità di una coppia elevata già a bassi giri. Da sottolineare che sulla specifica versione 2.3 Multijet 130 CV ECO - autolimitata a 90 km/h di velocità massima - i valori raggiunti sono sorprendenti: 153 g/km di CO2 e 5,8 l/100 km di consumo di carburante nel ciclo combinato. Aggiungi commento
L’occupazione tra aprile e giugno “riparte” dal turismo

L’occupazione tra aprile e giugno “riparte” dal turismo

L’occupazione tra aprile e giugno “riparte” dall’“industria” principe del made in Italy: il turismo. Alte infatti le opportunità per i diversi profili professionali utilizzati – nella gran parte dei casi con contratti stagionali – dalle imprese del settore, assunti in vista della stagione estiva: cuochi, camerieri, addetti all’accoglienza, all’informazione, ai servizi e all’assistenza alla clientela. D’altro canto, come mostrano i programmi di assunzione delle imprese dell’industria e dei servizi per il II trimestre 2014, monitorate dal Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Ministero del Lavoro, il saldo finalmente positivo tra entrate e uscite di personale, atteso per questo trimestre, si dovrà essenzialmente alla componente stagionale che, con le sue 104mila le entrate previste tra aprile e giugno, mette il segno “+” davanti al bilancio occupazionale del settore privato: 72mila i posti di lavoro che le imprese creeranno nei tre mesi (il doppio rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno), come risultato delle 250mila entrate programmate (+18mila rispetto al II trimestre del 2013) e delle 177mila uscite preventivate (-19mila).Dopo tre trimestri col segno meno e grazie a un rallentamento delle uscite previste, il saldo torna in terreno positivo: 72.500 i posti di lavoro che verranno creati in più dalle imprese dell’industria e dei servizi a fronte dei 36mila del II trimestre dello scorso anno (influenzato anch’esso, come di consueto, dal forte aumento delle assunzioni stagionali). Mentre il settore manifatturiero continua a ridurre, seppure di poco, la propria forza lavoro (-380 il saldo tra entrate e uscite), essenzialmente a causa delle difficoltà persistenti per il settore tessile, del legno e di quello metallurgico, i servizi aprono le porte delle aziende a quasi 73mila nuovi assunti. Determinante in quest’ambito è però il dato del settore turistico, il cui saldo positivo di 63mila posti di lavoro è fortemente legato alla stagionalità. A provare a far ripartire la macchina dell’occupazione sono prevalentemente le imprese di minori dimensioni il cui saldo tra entrate e uscite svetta a quasi 70mila unità in più (erano 32.600 nel II trimestre del 2013). In flessione di 3.200 unità l’occupazione nelle imprese fino a 50 dipendenti, mentre aumenteranno di 6.600 unità i posti di lavoro nelle imprese maggiori. Aggiungi commento

AZIENDE & UOMINI

MARKET & FORECAST

1 DOW 16,493.37
-69.93 (-0.42%)    
2 S&P 1,925.15
-5.52 (-0.29%)    
3 NASDAQCOMPOSITE 4,352.64
-17.13 (-0.39%)    
4 CSCO 25.00
-0.23 (-0.91%)    
5 GOOG 566.07
-5.53 (-0.97%)    
6 NOK 7.80
-0.13 (-1.64%)    

IMPRENDITORIA

News image

Imprese all'estero

Luxottica Group acquisisce glasses.com da WellPoint Inc.

Luxottica Group S.p.A., leader nel design, produzione, distribuzione e vendita di occhiali di fascia alta, di lusso e sportivi, annuncia oggi di avere siglato un accordo, soggetto alle consuete condizioni di chiusura, per l’acquisizi...

News image

Imprese Femminili

Sono 5.262 le donne artigiane della Sardegna

Cinque anni di crisi in Sardegna hanno lasciato il segno anche sul tessuto imprenditoriale gestito dalle donne artigiane. Infatti, tra il 2008 e il 2013, è scomparso il 7,9% delle “aziende rosa”, passando da 5.713 unità a 5.262. Negli ultim...

News image

Consorzi e Cooperative

Pil: agricoltura in controtendenza, ma a livelli ancora inferiori a quelli del 2009

“A fronte del calo del Pil registrato nel 2013, il valore aggiunto agricolo in termini reali è aumentato dello 0,3%, ma e' praticamente fermo e comunque ad un livello di oltre un miliardo inferiore a quello ...

AFFARI & TRADE

News image

Franchising

Eurekakids annuncia l’apertura di 8 nuovi negozi tra Europa e America Latina

Eurekakids, catena di negozi di giocattoli educativi, annuncia l’apertura di 8 nuovi negozi suddivisi tra Europa e America Latina. Il marchio spagnolo sbarca in nuovi Paesi e si consolida nei mercati internazionali...

News image

Expo e Saloni

Oil&nonoil-S&TC 2014 chiude con oltre 400 buyer esteri da 26 nazioni

Sempre più operatori indipendenti presenti e crescente internazionalità, con il 10% dei buyer giunto da 26 paesi esteri, senza dimenticare il successo delle attività formative, con 900 iscritti a convegni e workshop. È questo i...

News image

Partnership e Alleanze

Servizi Italia firma accordo per avvio attività di sterilizzazione in Turchia

Servizi Italia, quotata sul Segmento STAR di Borsa Italiana e leader in Italia nel settore dei servizi integrati di noleggio, lavaggio e sterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture os...

ALTRI CANALI

Finanza e Mercati

News image

Gruppo FS Italiane, risultati record e in crescita per il sesto anno consecutivo

Il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane ha approvato il Bilancio di esercizio della Società e il consolidato del Gruppo FS Italiane al 31 dicembre 2013, redatti secondo i principi contabili i...

Reti d'Impresa

News image

In Campania le imprese del settore calzaturiero si mettono in rete

In Campania le imprese del settore calzaturiero si mettono in rete. Nasce Napoli Shoes e raggruppa per ora nove aziende del comparto, ma le adesioni restano aperte. Il volume d’affari complessivo è di 90 milioni annui, con ...

Editoria e Autori

News image

Il manuale del maker

In 324 pagine, con oltre 300 immagini a colori, tutte le tecniche e le pratiche per trasformare immediatamente le proprie idee in progetti concreti, utilizzando le nuove tecnologie digitali, le stampanti 3D sempre più accessibili a tutti, l’elettronica e la programmazio...

MADE IN ITALY

News image

Moda e Motori

Il Nuovo Fiat Ducato si aggiudica il "Van of the Year 2014" in Danimarca

In Danimarca il Nuovo Fiat Ducato si è aggiudicato il prestigioso titolo di "Van of the Year 2014" con 56 punti conquistando la giuria per i motori potenti ed efficienti, per l'elevata tecnologia e per i sistemi di...

News image

Artigianato e Design

A Piacenza 320 imprese artigiane in meno rispetto allo scorso anno

A fine settembre 2013, le imprese artigiane registrate a Piacenza erano complessivamente 8.817, 320 in meno di quelle che si contavano alla fine del settembre 2012 (-3,5%). Nell’ultimo quinquennio si sono perse complessivame...

News image

Turismo & Alberghiero

L’occupazione tra aprile e giugno “riparte” dal turismo

L’occupazione tra aprile e giugno “riparte” dall’“industria” principe del made in Italy: il turismo. Alte infatti le opportunità per i diversi profili professionali utilizzati – nella gran parte dei ...

INNOVAZIONI & RETI

AFFARI & TRADE



Vistatori/Mese

2890082

Pagine/Mese

3650024

Pageviews/User

1,8

Traffico/Mese

39,13GB

Time on Site

2:43

Search % Google

7,7%

Alexa Rank

31580

% Bounce

65%