helloimpresa.com

Feedback
SEI IN Innovazioni e Reti Green Economy 2013, meglio l'agricoltura dell'industria

1 voto

Bilancio positivo per l’agricoltura sia in termini di occupazione sia nell’andamento generale

2013, meglio l'agricoltura dell'industria

Primo rapporto di Ismea-Unioncamere sul settore agroalimentare

ARTICOLI CORRELATI

ALTRE NOTIZIE

nel 2013 agroalimentare in crescita -

Nel 2013, nonostante le condizioni climatiche sfavorevoli e l’impatto del prolungato ciclo recessivo dell’economia nazionale, l’agricoltura archivia un’annata in moderata flessione, soprattutto se confrontata con la dinamica negativa del settore industriale.

Migliora, seppure gradualmente, la situazione sul fronte dei costi di produzione, anche se i prezzi all’origine registrano diffusi cedimenti, soprattutto nel comparto delle coltivazioni, a causa delle forti pressione dell’offerta sui mercati internazionali.

Un aspetto positivo è sicuramente legato alla dinamica occupazionale, che mostra in agricoltura un andamento certamente migliore rispetto a quello degli altri settori.

I consumi alimentari hanno chiuso i primi nove mesi del 2013 ancora con il freno tirato, cedendo nei volumi l’1,7% su base annua. Avanzano invece a un ritmo sostenuto le esportazioni agroalimentari, con gli ultimi aggiornamenti che da gennaio a settembre indicano una crescita del 5,8%, grazie ai progressi riscontrati per tutti i principali prodotti del made in Italy.

Sono alcuni degli spunti messi in luce da “AgrOsserva”, l’Osservatorio Ismea-Unioncamere sulla congiuntura del settore agro-alimentare presentato a Roma nel corso di una conferenza stampa presso il Ministero delle politiche agricole.

Certo, continua la diminuzione della spesa di generi alimentari da parte delle famiglie italiane: il calo è molto più sensibile in valore (-3,9%) che non in volume (-1,7%), a testimonianza del tentativo di mantenere invariato il volume del carrello della spesa, diminuendone il costo. Più tonica la domanda estera che ha permesso nei primi nove mesi del 2013 una crescita delle esportazioni agroalimentari del 5,8% rispetto al 2012, con aumenti particolarmente significativi per il vino (+8,2%), le altre bevande (+10,9%), gli ortaggi (+9,4%), gli oli (+12,3%)e le foraggere (+18,2%). Le esportazioni verso i paesi extra europei (+7,9% su base annua) hanno contribuito in misura superiore alla crescita dell’export rispetto a quelle dirette verso i paesi europei (+4,7%). In crescita anche le importazioni agroalimentari, ma a un tasso più contenuto (+3,5%), che ha permesso un ridimensionamento del deficit della bilancia commerciale (-5%).

Le rese delle colture in campo e i raccolti delle piante in produzione non hanno raggiunto i livelli attesi dai produttori, a causa degli effetti negativi del maltempo che aveva caratterizzato il periodo primaverile e l’inizio dell’estate.

I costi di produzione hanno continuato ad attestarsi su un livello molto alto. Gli incrementi più significativi si sono manifestati nel comparto della zootecnia da latte e da carne, mentre l’aumento è stato più contenuto per i seminativi, per l’olivicoltura e il vino.

La contrazione dei prezzi all’origine dei prodotti agricoli registrata nel terzo trimestre è diretta conseguenza della forte debolezza della domanda nazionale, solo in parte compensata dal buon andamento della domanda estera, alla quale però si rivolge una quota molto limitata delle imprese del Panel.

Tuttavia, l’indice del clima di fiducia dell’agricoltura risulta in miglioramento (-6,9 contro -9,9 dello scorso trimestre). A livello settoriale si segnala il comparto vitivinicolo come l’unico che fa registrare un indice del clima di fiducia positivo (+5,8), mentre i valori dell’indice più negativi sono quelli relativi ai comparti della zootecnia da latte (-7,2) e dei seminativi (-11,2).

Giovanni Ierfone
GIORNALISTA
REDAZIONE ONLINE
Iscritto dal 27-05-2011

Lascia la tua opinione


Registrati gratis, la tua opinione sarà visualizzata nel post-it del sito

0
OPINIONI

Lascia la tua opinione

Registrati gratis e la tua opinione apparirà in Home page

Codice di sicurezza
Aggiorna

Vistatori/Mese

2890082

Pagine/Mese

3650024

Pageviews/User

1,8

Traffico/Mese

39,13GB

Time on Site

2:43

Search % Google

7,7%

Alexa Rank

31580

% Bounce

65%

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra politica cookie.ok